Vai
GARANZIA SU TUTTI I PRODOTTI FINO A 15 MESI
GARANZIA SU TUTTI I PRODOTTI FINO A 15 MESI
PC e workstation: qual è la differenza?

PC e workstation: qual è la differenza?

Chiunque di noi, ormai, possiede un PC, che si tratti di un Computer fisso o di un portatile.

Quella tra PC fisso (desktop) e Computer portatile è, peraltro la differenza sulla quale ci si sofferma di più.

Ma ce n’è un’altra ben più importante!

Infatti: se invece, parliamo di workstation?

Sì, è questa la differenza fondamentale: quella tra PC e Workstation.

In questo articolo, ti spiegheremo quali sono le differenze fondamentali tra i due e a cosa devi prestare attenzione se ti serve una workstation.  

PC e Workstation: le differenze in breve

Sinteticamente, possiamo dire che il PC (Personal Computer) e la workstation sono entrambi computer, che si differenziano però per il fatto di essere stati costruiti per due tipi di utilizzo completamente diversi fra loro.

I PC, come del resto suggerisce il loro nome, sono dedicati all’uso personale, mentre le workstation sono concepite per un uso professionale.

Ciò implica che le workstation possiedano alcuni accorgimenti hardware e software specificamente pensati per le esigenze di una postazione di lavoro.

Insomma: la workstation è un computer che può essere utilizzato per applicazioni tecniche o scientifiche e per una mole di lavoro ragguardevole e diversificata.

Il desktop, il “normale” PC, invece, è un personal computer progettato per un uso standard regolare e relativamente leggero, che non ha bisogno, cioè, di specifiche tecniche particolari.

La workstation in breve

La workstation non è altro che un pc inserito in una postazione di lavoro.

Anche la Workstation può essere fissa o portatile. Quel che conta è che abbia delle caratteristiche tali da renderla adatta al lavoro per cui viene utilizzata.

Spesso, inoltre, le workstation sono rese sicure da software e hardware di sicurezza e monitoraggio. 

La workstation, insomma, è un computer speciale progettato per un'applicazione tecnica o scientifica, che possiede specifiche migliori rispetto a quelle dei normali PC.  

Sono molti gli elementi che ci consentono di distinguere un PC da una Workstation e non sempre sono uguali o presenti tutti contemporaneamente.

Molto dipende dal lavoro per il quale ciascuna workstation è stata concepita.

Una workstation può, ad esempio, avere più di un display, oppure più dispositivi di input diversi dalla testiera e dal mouse. Può comprendere altoparlanti di alta qualità, controller, tastiere programmabili, elevata capacità di memoria, scheda grafica di ottimo livello, capacità multi-tasking.

La workstation si rende necessaria nel caso della gestione di dati complessi, come la progettazione meccanica 3D, le animazioni, il rendering di grafici e immagini e molto altro.

Insomma, ogni volta che un Computer fornisce strumenti ed accessori molto avanzati, stiamo parlando di una workstation e non di un semplice PC.

Quali sono le caratteristiche tecniche a cui prestare attenzione per l’acquisto di una workstation?

Come abbiamo visto, se in generale possiamo dire che una workstation è un Computer in grado di garantire prestazioni di alto livello, non possiamo però tracciare un profilo univoco per definire questo importante strumento di lavoro.

Questo perché le sue caratteristiche saranno diverse a seconda del lavoro per cui viene concepito.

Tuttavia, ci sono sicuramente degli elementi che possiamo prendere in considerazione al momento dell’acquisto:

  • Processore;
  • Memoria;
  • Scheda grafica;
  • Storage;
  • Strumenti on line

Quando questi elementi forniscono la giusta garanzia di potenza, abbiamo davanti a noi un PC in grado di diventare un’ottima Workstation con prestazioni di altro livello.

Come, ad esempio, la Desktop Workstation con Processore Core i7 da 3.80 GHz e Scheda Video AMD Radeon RX 480 a 4 GB, disponibile nel nostro store.

Come puoi vedere, non è necessario spendere cifre esorbitanti per poter disporre di una workstation dall’alto potenziale, in grado di soddisfare anche le esigenze lavorative più impegnative.

Articolo precedente Gli attacchi informatici più comuni
Articolo successivo NFT: cosa sono e perché stanno diventando così popolari